Robert Bartolen floral designer

Robert Bartolen

L’amore per la natura e il rispetto per la materia vegetale ha portato Robert verso la sua futura vita professionale fin dall’infanzia. Dall’età di sedici anni ha intrapreso la strada del designer che ama scoprire diverse espressioni di design. Durante la sua adolescenza, la sua passione principale, la floristica, è stata associata al design del giardino, al design della moda, alla creazione di scenografie e anche all’interior design. Applicandosi in questi diversi ambiti, ha naturalmente ampliato il suo orizzonte.

Fin dall’inizio il suo lavoro è stato fortemente influenzato dallo stile decorativo della floristica. Preferiva le tecniche per trasformare i materiali naturali in una forma inanimata. Il suo graduale tuffo nel fashion design gli ha permesso di creare opere in cui ha trasformato fiori e piante in forme non convenzionali. Un importante passo avanti nel lavoro di Robert si si è realizzato con la creazione di NUDE BEAUTY I, II. Queste raccolte sono state pubblicate su diverse importanti riviste in tutto il mondo, dalla Corea del Sud, alla Danimarca, alla Svizzera e al Messico. Robert ha scoperto sempre più l’importanza della floristica nazionale e dei suoi elementi sotto forma di specie vegetali autoctone attraverso NUDE BEAUTY II. Ha sfruttato appieno le piante autoctone per la sua prima apertura d’autore sotto il titolo Essence of Life, che è in assoluto il primo progetto dell’autore composto esclusivamente in uno stile vegetale. Robert trasforma poesie, musica, versi, suoni della natura in fiori e la sua nuova visione della floristica colpisce coinvolgendo tutti i sensi dell’uomo nel suo lavoro. Successivamente compone diverse copertine per media floristici esteri professionali, dove utilizza fiori e materiali prettamente nazionali. Il suo manoscritto combina elementi popolari e stile decorativo, e rende la creazione di materiale naturale al 100% con elementi di stile vegetativo. Di solito è inserito nelle opere in modo solitario e minimalista. Nel 2019 ha composto una collezione di bouquet da sposa – SLAVIC EPOS, che rende omaggio al design floreale. È completamente composta con nuove tecniche usando specie vegetali slave originali, basate su motivi di poesie slovacche e ceche. La collezione è inserita in un’edizione speciale di bouquet da sposa per il 2020 insieme a fioristi di tutto il mondo. Nel 2021 ha lavorato come principale fiorista per la visita di Papa Francesco in Slovacchia.

Il tempo come mezzo è uno spazio dedicato al perfezionamento del messaggio che Robert porta al suo lavoro. Questo può essere percepito dai nostri sensi, suscitando emozione. E questa è l’eredità del suo lavoro, che non deve essere legato ad un tempo particolare. Dovrebbe essere legato al momento che possiamo vivere nel suo lavoro. È un messaggio che vuole lasciare in ognuno di noi, nei nostri cuori.

Siete curiosi di conoscere il suo lavoro? Allora seguitelo su Instagram.